DETRAZIONI FISCALI 2017

Detrazioni fiscali 2017
Render di una possibile ristrutturazione. Courtesy of Architetto Manna

Beh… prima di andarsene, quanto meno, il nostro ex premier si è “premurato” di sistemare alcune cose che riguardano direttamente il nostro mondo immobiliare.

Dunque, senza prolungarci troppo, ecco tutte le detrazioni:

  • Le detrazioni IRPEF per le ristrutturazioni rimangono al 50% fino ad un tetto massimo di 96.000 euro, mentre dal 2018 torneranno ad essere del 36% con un tetto massimo di 48.000 euro.
  • Anche i mobili potranno godere di una agevolazione fiscale, purché rientrino nella logica della ristrutturazione: 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici (di classe non inferiore ad A+ e A per i forni).
  • Ecobonus per il miglioramento della classe energetica, anche queste prorogate fino al 31 dicembre 2017 e comportano un risparmio del 65% (sempre come detrazione IRPEF).
  • Per i “ragazzi” under 35, no problem, per la prima casa garantisce lo stato con il 50%, solo con le banche che aderiscono, però.
  • Naturalmente, visto quello che è successo in centro Italia, è stato introdotto il Sismabonus per mettere in sicurezza gli immobili, con una detrazione fiscale che va dall’50 all’80% (85% per i condomini).

Ecco, una cosa interessante è che possono accedere al bonus non solo i proprietari, ma anche gli inquilini in affitto, gli usufruttuari e i nudi proprietari.

 

Lascia un commento